Ritirato un lotto di sciroppo mucolitico in tutta Italia

Ritirato un lotto di sciroppo mucolitico in tutta Italia


Un lotto di sciroppo mucolitico Mucoaricodil, prodotto da Menarini, è stato rititaro dal mercato. Lo ha deciso la stessa azienda farmaceutica, fornendo alcuni dettagli sul farmaco ma senza specificare i motivi del ritiro in una nota diffusa da Codifi (Consorzio Stabile per la Distribuzione) su Lo sportello dei diritti. Si tratta delle confezioni del lotto n. 81001 con scadenza 2-2021 da 200 ml di Mucoaricodil con autorizzazione Aic 033561046. E’ a base del principio attivo Ambroxolo cloridrato, appartenente alla categoria mucolitici ed è appunto commercializzato in Italia da Menarini Industrie farmaceutiche riunite Srl.

Il “Questo sciroppo – si legge nel documento – è indicato nel trattamento delle turbe della secrezione nelle affezioni broncopolmonari acute e croniche. Nello specifico si tratta del lotto 72012 scad. 6-2020 della specialità medicinale MUCOARICODIL*SCIR 600MG 200ML – AIC 033561046″.

Si tratta di un prodotto molto utilizzato, soprattutto in questo periodo, per combattere le affezioni del sistema respiratorio. Tra le patologie per le quali se ne raccomanda l’uso vi sono bronchiectasie, broncopneumopatia cronica ostruttiva, faringite acuta, influenza, laringite acuta, laringite cronica, polmonite, raffreddore, rinite allergica e tosse.

Negli ultimi mesi sono stati richiamati diversi farmaci dal mercato, tra cui quelli contenenti ranitidina e oltre 700 lotti di medicinali contenenti Valsartan, dopo che è stata trovata all’interno una sostanza classificata come cancerogena.


“La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile”

Carlo Verdelli
ABBONATI A REPUBBLICA