Doctor House: La bimba è deperita e rifiuta il latte artificiale

Doctor House: La bimba è deperita e rifiuta il latte artificiale


Un caso immaginario: lo specalista vi sfida Indovinate la patologia
F rancesca ha 4 mesi, ma avvolta nel lungo lenzuolo, sembra più piccola. Da quattro giorni presenta episodi ripetuti di vomito. Nessuno in casa presenta gli stessi sintomi. I genitori decidono di portarla dal pediatra. Tutto è iniziato quando la mamma ha deciso di integrare il suo latte con quello artificiale, in vista del rientro al lavoro. La piccola non lo voleva, per cui la mamma ha chiesto consiglio al pediatra su quale formula scegliere. Ma anche cambiando latte, la piccola si rifiutava di assumerlo. E vomitava.
«Potrebbe essere un po’ di reflusso, è frequente tra i bambini piccoli» .
Posizione antireflusso e uno sciroppino: la situazione dovrebbe così migliorare. O almeno era quanto sperava il medico, ma Francesca continuava a stare male. Alla visita appare pallida, sonnolenta, poco reattiva. Non presenta né febbre né diarrea. Anzi è da 24 ore che è stitica. Il pediatra consiglia allora di portarla in ospedale per eseguire gli accertamenti. I genitori non perdono tempo e si precipitano al pronto soccorso. Ecco i primi risultati degli esami: emocromo, elettroliti e indici di infezione normali, a eccezione di una lieve leucocitosi neutrofila. Anche l’ecografia dell’addome è nella norma. In ospedale però Francesca ha un altro episodio di vomito, biliare. I medici decidono di ricoverarla per idratarla e sottoporla ad altri esami allergologici e metabolici.
Francesca esegue il prick test per le proteine del latte vaccino: l’esito è negativo. Viene prescritto un latte particolare, un idrolisato spinto.
Con questo la situazione sembra migliorare. Cosa avrà Francesca?
* Segretario nazionale Sip- Società italiana di pediatria

Si tratta di un’invaginazione intestinale (intussuscezione) 
Giulia Barranco 

Intussuceptione
dott Roberto Polisca – Urbino

A giudicare dai sintomi GI e dalla mancata crescita della piccola paziente, ipotizzo una malattia metabolica congenita scatenata da uno degli elementi del latte artificiale. È necessario vedere se la paziente ha fatto tutti i test di screening consigliati alla nascita (screening metabolico allargato).
In caso contrario forse è consigliato trasferir la paziente in un ospedale con reparto specialistico come Gaslini di Genova.
Diagnosi probabile: Galattosemia classica.
 
Davide Avenoso, Studente di Medicina, 6^o anno
 


“La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile”

Carlo Verdelli
ABBONATI A REPUBBLICA