Antitrust avvia istruttoria contro Alitalia-Aeffe su pubblicità occulta

Antitrust avvia istruttoria contro Alitalia-Aeffe su pubblicità occulta


L’Antitrust ha annunciato oggi di aver avviato un’istruttoria nei confronti di Alitalia e della società Aeffe della stilista Alberta Ferretti per una possibile pubblicità occulta. 

Facebook/Alberta Ferretti

Nell’ambito di una campagna di moral suasion relativa al cosiddetto “influencer marketing” sui social media, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha avviato un procedimento istruttorio nei confronti di Alitalia Società Aerea Italiana SpA in amministrazione straordinaria e Aeffe SpA, “quest’ultima riconducibile alla stilista Alberta Ferretti”, dice una nota, nonché di alcuni influencer. 

L’Antitrust, che, ha compiuto ispezioni presso le sedi delle due società, contesta “la possibile diffusione, mediante social media, di pubblicità non riconoscibile in quanto tale”, e in particolare “la diffusione sul profilo Instagram di diversi influencer di post nei quali appare inquadrato il logo Alitalia impresso sui capi di abbigliamento a marchio Alberta Ferretti indossati dagli stessi influencer”.

© Thomson Reuters 2019 All rights reserved.



Macron dà a Sisi lista diritti violati – Ultima Ora


(ANSA) – IL CAIRO, 28 GEN – “Ho consegnato al presidente Sisi
una lista sui soggetti che ci paiono i più evidenti e, in ogni
caso, i più importanti” di violazioni di diritti umani e civili:
lo ha rivelato il presidente francese Emmanuel Macron in una
conferenza stampa con il capo di Stato egiziano Abdel Fattah Al
Sisi riferendosi anche a “siti internet oscurati”.
   
Macron ha aggiunto di aver ricordato a Sisi la “ferma
convinzione” che la stabilità “va di pari passo” con il rispetto
dei diritti.
   



Brasile: crollo diga, 60 morti accertati – Ultima Ora


(ANSA) – SAN PAOLO, 28 GEN – Nuovo bilancio per le vittime
del crollo della diga mineraria a Brumadinho, diffuso dai
pompieri locali: 60 morti, dei quali 19 identificati, e 292
dispersi. Le possibilità di trovare ancora in vita dei
superstiti è molto ridotta, ha detto oggi ai media il portavoce
dei pompieri del Minas Gerais, Pedro Aihara. “Capisco l’angoscia
dei familiari delle vittime, ma devono capire che stiamo
parlando di una zona di circa 10 km quadrati, coperta da milioni
di metri cubi di fango e rifiuti minerali”.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA



TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:







Brexit: allarme per cibo con no deal – Ultima Ora


(ANSA) – LONDRA, 28 GEN – Una Brexit senza accordo con l’Ue
(no deal) rischia di creare problemi “significativi” anche
all’approvvigionamento di prodotti alimentari nel Regno Unito: a
lanciare l’allarme è oggi una lettera aperta firmata dai vertici
delle principali aziende di grande distribuzione e fast food del
Paese (Sainsbury’s, Asda, Marks & Spencer, Waitrose, The Co-op,
Lidl, McDonald’s e KFC). “Siamo estremamente preoccupati per le
conseguenze sui nostri clienti di una Brexit no deal”, si legge
nel testo, diffuso dai media britannici.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA



TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:







Capasa (CNMI) sul caso Dolce & Gabbana: “Scivolone ma stanno riprendendo”


Il web “a volte sfugge alle nostre intenzioni” e “Dolce & Gabbana sono un brand importante, con un fatturato importante, che impiega oltre 3.000 persone. Sono grandi ambasciatori dell’Italia”. È il commento del presidente della Camera della Moda, Carlo Capasa, sulla querelle che ha coinvolto il marchio italiano in Cina.

Instagram/Carlo Capasa

“C’è stato uno scivolone, ma hanno chiesto scusa e sono sicuro che si stanno riprendendo, in tempi rapidi, anche con la Cina che per loro è un mercato importante”.

Tutto il settore Moda Italia ha con il Paese asiatico “rapporti ottimi” ha aggiunto Capasa, ricordando il +16,9% nelle esportazioni verso la Cina tra gennaio e agosto 2018. “Credo che anche per Dolce e Gabbana i rapporti si normalizzeranno per il buon lavoro che stanno facendo”.

Copyright © 2019 ANSA. All rights reserved.



20 milioni passeggeri dal 1998 ad oggi


EasyJet e l’aeroporto di Venezia Marco Polo festeggiano oggi il raggiungimento del traguardo dei 20 milioni di passeggeri trasportati da e per lo scalo veneziano a partire dal 1998, anno in cui  la compagnia ha operato il primo volo verso l’Italia.

«Raggiungere 20 milioni di passeggeri trasportati da e per Venezia – ha commentato Lorenzo Lagorio, country manager per l’Italia – conferma la centralità del Marco Polo all’interno del network della compagnia. L’avventura di easyJet in Italia è iniziata più di 20 anni fa proprio con un volo partito da Londra Stansted e diretto in Laguna. Dopo quella prima esperienza è iniziato un percorso di investimenti costante, culminato nel 2016 con l’inaugurazione della base di Venezia. Una scelta premiata dal numero sempre crescente di passeggeri che scelgono di volare con noi da e per Venezia sia per viaggi di piacere che di lavoro».

La compagnia ha già previsto un ulteriore rafforzamento della propria presenza a Venezia con l’apertura delle nuove rotte verso Glasgow e Lanzarote, collegando per la prima volta il Marco Polo con la città della Scozia e le isole Canarie con voli diretti. Nell’anno fiscale 2018 la compagnia ha registrato una crescita del 18% a Venezia, raggiungendo un totale di 47 destinazioni, di cui 17 annunciate proprio lo scorso anno. Con 7 aeromobili basati e un’offerta di 3,8 milioni di posti nel 2019, Venezia si conferma uno degli scali più strategici di easyJet in Italia, con collegamenti diretti verso 13 paesi e una particolare vocazione verso il segmento business e i viaggi d’affari.

Insieme all’aeroporto di Venezia easyJet sta sperimentando alcune innovazioni tecnologiche che consentono di rendere più efficienti i processi di check in e imbarco, e migliorare l’esperienza a terra dei passeggeri. Venezia è stato, infatti, il primo aeroporto in Italia a sperimentare il sistema autobagdrop – la possibilità per i passeggeri di imbarcare il bagaglio da stiva in modo automatizzato seguendo le istruzioni sul display – che la compagnia sta attivando anche in altri aeroporti del network.

 

 


Articoli che potrebbero interessarti:

Array
(
[0] => Array
(
[_index] => travelquotidiano
[_type] => post
[_id] => 276221
[_score] =>
[_source] => Array
(
[blog_id] => 1
[post_content] => EasyJet rilancia la crescita a Napoli dove, nel 2016, ha trasportato 2,3 milioni di passeggeri, in crescita del 16% rispetto all’anno precedente. In totale sono stati più di 17 milioni i viaggiatori che dal 2000, anno in cui easyJet ha iniziato ad operare nel capoluogo campano, hanno scelto easyJet da e per Napoli; un trend positivo che dal 2010 ha visto raddoppiare i passeggeri del vettore a Capodichino. Nel 2017 easyJet continua a credere e puntare su Napoli con un investimento in crescita del 17%, che porta a 2,8 milioni il totale dei posti offerti dalla base campana, e si conferma la prima compagnia per dimensione di investimento e quindi di scelta dei passeggeri in città. Con l’arrivo del quinto aeromobile basato e 8 nuove destinazioni salgono a 36 i collegamenti easyJet nazionali e internazionali con 14 paesi in Europa a disposizione dei passeggeri campani. «Da anni easyJet crede e investe nella città – dichiara Frances Ouseley, direttore di easyJet per l’Italia -. Sono lieta che questo impegno riscuota apprezzamento da parte dei cittadini campani che anno dopo anno ci scelgono sempre più numerosi. Sono anche molto soddisfatta del ruolo strategico e funzionale che easyJet riveste nello sviluppo turistico di Napoli, settore trainante per l’economia italiana, in particolare per le regioni del Sud per le quali è fondamentale intercettare i flussi turistici provenienti dall’estero e dall’Italia. Bene anche le iniziative che le istituzioni e gli attori locali che sostengono il turismo stanno predisponendo perché sarà sempre più fondamentale fare sistema per rilanciare la crescita a beneficio del territorio e dei cittadini. Noi come easyJet continueremo a fare la nostra parte».

[post_title] => EasyJet avanza su Napoli: +16% i passeggeri del 2016
[post_date] => 2017-04-21T10:17:36+00:00
Trasporti => Array
(
[0] => trasporti
)

[category_name] => Array
(
[0] => Trasporti
)

[post_tag] => Array
(
)

)

[sort] => Array
(
[0] => 1492769856000
)

)

[1] => Array
(
[_index] => travelquotidiano
[_type] => post
[_id] => 276021
[_score] =>
[_source] => Array
(
[blog_id] => 1
[post_content] => EasyJet nel 2016 ha movimento sull’aeroporto di Catania circa un milione di passeggeri: una cifra record per la compagnia a Fontanarossa, pari ad una crescita del 15% rispetto all’anno precedente. L’investimento di easyJet per la raggiungibilità della Sicilia ha visto una crescita costante nell’ordine di oltre il 20% annuo, dal 2010 ad oggi. E per quest’anno la compagnia ha previsto un ulteriore incremento delle frequenze sui collegamenti strategici, come per esempio quello tra Catania e Milano Malpensa che raggiunge una frequenza di 10 voli al giorno. «Avere più che raddoppiato negli ultimi quattro anni il numero di passeggeri trasportati – dichiara Frances Ouseley, direttore di easyJet per l’Italia (nella foto) – non solo dimostra quanto Catania abbia necessità di essere maggiormente collegata con l’Europa, ma anche il nostro impegno a rispondere alle esigenze locali, contribuendo alla promozione del territorio e alla crescita dell’economia locale». Il vettore collega Catania a 13 destinazioni italiane ed europee, per un totale di 6 Paesi, comprese le nuove rotte per Lione, Amsterdam e Berlino Schoenefeld attivate nel corso del 2016.
[post_title] => EasyJet, traffico passeggeri a +15% su Catania nel 2016
[post_date] => 2017-04-20T08:41:23+00:00
Trasporti => Array
(
[0] => trasporti
)

[category_name] => Array
(
[0] => Trasporti
)

[post_tag] => Array
(
)

)

[sort] => Array
(
[0] => 1492677683000
)

)

[2] => Array
(
[_index] => travelquotidiano
[_type] => post
[_id] => 276079
[_score] =>
[_source] => Array
(
[blog_id] => 1
[post_content] => L’Aeroporto Olbia Costa Smeralda conta due nuovi voli annuali, per Londra Gatwick e Amsterdam Schipol, operati rispettivamente da easyJet e Transavia. I collegamenti, attivi già da questo mese, proseguiranno anche nei mesi invernali con due frequenze settimanali, il sabato e il martedì. «I nuovi collegamenti annuali per Londra Gatwick e Amsterdam rappresentano una novità importantissima, non solo per l’aeroporto di Olbia, ma per tutto il territorio – dichiara Silvio Pippobello, amministratore delegato Geasar -. Il fatto che due importanti compagnie come easyJet e Transavia abbiano valutato e deciso di investire sul nostro aeroporto con  collegamenti annuali conferma la  concreta opportunità di sviluppo del turismo invernale. I nuovi collegamenti bisettimanali premiano il lavoro svolto in sinergia con gli operatori, associazioni categoria ed enti del turismo». La scelta delle due destinazioni da collegare annualmente risponde anche ad un’esigenza di mobilità degli utenti del territorio. Londra e Amsterdam, infatti, sono risultate le destinazioni più votate in un’ottica di disponibilità annuale nel sondaggio “Vola da Olbia a…costruiamo insieme il nostro network” proposto da Geasar lo scorso novembre per rilevare le preferenze degli utenti. Intanto, durante il mese di aprile, lo scalo evidenzia un incremento dei passeggeri del +37%, frutto anche di un Pasqua particolarmente favorevole che ha visto transitare circa 34.000 passeggeri, 4.000 in più rispetto alle previsioni e oltre 21.000 rispetto alla Pasqua 2016. Per il ponte del 25 aprile si stima un incremento del + 30% (circa 6.500 passeggeri) rispetto allo scorso anno.
[post_title] => Olbia Costa Smeralda: voli annuali per Londra Gatwick e Amsterdam
[post_date] => 2017-04-19T15:38:53+00:00
Trasporti => Array
(
[0] => trasporti
)

[category_name] => Array
(
[0] => Trasporti
)

[post_tag] => Array
(
)

)

[sort] => Array
(
[0] => 1492616333000
)

)

[3] => Array
(
[_index] => travelquotidiano
[_type] => post
[_id] => 275722
[_score] =>
[_source] => Array
(
[blog_id] => 1
[post_content] => Il prossimo 21 aprile sarà un’altra giornata di agitazioni nel settore del trasporto aereo, a causa di uno sciopero generale, così come riportato anche sul sito aggiornato del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti. Con modalità diverse, infatti, incroceranno le braccia il personale Enav (per otto ore, dalle 10 alle 18) e quello degli aeroporti di Venezia Tessera, di Roma Ciampino, di Milano Malpensa e di Torino Caselle. In sciopero anche i dipendenti di Meridiana Fly, che si fermeranno dalle 12 alle 16, di Alitalia e di easyJet, per otto ore dalle 10 alle 18.
[post_title] => Trasporto aereo: giornata di sciopero il 21 aprile
[post_date] => 2017-04-13T14:34:09+00:00
Trasporti => Array
(
[0] => trasporti
)

[category_name] => Array
(
[0] => Trasporti
)

[post_tag] => Array
(
[0] => in-evidenza
)

[post_tag_name] => Array
(
[0] => In evidenza
)

)

[sort] => Array
(
[0] => 1492094049000
)

)

[4] => Array
(
[_index] => travelquotidiano
[_type] => post
[_id] => 275618
[_score] =>
[_source] => Array
(
[blog_id] => 1
[post_content] => Pierre Mattei e i top manager di Corsica Sardinia Ferries acquisiscono la quota di maggioranza della compagnia corsa fondata da Pascal Lota. A seguito di una lunga riflessione, la maggioranza dei soci storici del gruppo Corsica Sardinia Ferries ha deciso di cedere la quota azionaria di maggioranza per il controllo della compagnia. In questo contesto, Pierre Mattei, presidente del comitato esecutivo della Lota Maritime dal 1999 e i top manager della compagnia hanno proposto, e i soci storici hanno accettato, un’offerta di acquisto per una quota azionaria di maggioranza. L’offerta di acquisto è stata costruita con il fermo intento di mantenere il livello occupazionale in Corsica Sardinia Ferries, di sviluppare il traffico verso la Corsica, la Sardegna e l’Elba e di preservare la radice profondamente corsa della compagnia. Pierre Mattei e il top management hanno la volontà di continuare il lavoro del presidente Pascal Lota – recentemente scomparso – e della sua famiglia al fine di garantire l’indipendenza e la grandezza della compagnia, continuando a portare avanti i principi che hanno reso forte Corsica Sardinia Ferries e sono pienamente mobilitati e personalmente coinvolti per assicurare una totale continuità di gestione, con l’obiettivo di sostenere il percorso di crescita in maniera duratura e responsabile e di rimanere un punto di riferimento per i clienti. «In poco meno di 50 anni, Corsica Sardinia Ferries è salita ai primi posti tra gli operatori del trasporto marittimo verso la Corsica, la Sardegna e l’Elba – afferma Pierre Mattei, presidente del comitato esecutivo della Lota Maritime-Corsica Ferries -. Oggi misuriamo la nostra responsabilità anche di soci ed è importante per noi che la compagnia mantenga una posizione di primo piano nel panorama economico della Corsica e dell’Europa, al fine di garantirne la continuità e il futuro dei suoi dipendenti. Con i miei soci, stiamo continuando il lavoro iniziato da Pascal Lota nel 1968, per una Corsica Sardinia Ferries sempre innovativa e di successo».

 

 

 

§§

 
[post_title] => Corsica Sardinia Ferries, i top manager acquisiscono la maggioranza
[post_date] => 2017-04-13T09:45:48+00:00
Trasporti => Array
(
[0] => tour_operator
)

[category_name] => Array
(
[0] => Tour Operator
)

[post_tag] => Array
(
[0] => in-evidenza
)

[post_tag_name] => Array
(
[0] => In evidenza
)

)

[sort] => Array
(
[0] => 1492076748000
)

)

[5] => Array
(
[_index] => travelquotidiano
[_type] => post
[_id] => 275538
[_score] =>
[_source] => Array
(
[blog_id] => 1
[post_content] => Viaggiare con Trenitalia e le sue Frecce si arricchisce di nuove opportunità: da aprile l’area meeting della carrozza Executive è prenotabile insieme al biglietto di viaggio da tutti i passeggeri dei livelli Standard, Premium, Business; inoltre i servizi dei Freccia Club sono acquistabili dai clienti sia delle Frecce sia degli Intercity. Tutti i clienti Frecciarossa possono quindi utilizzare l’area meeting presente all’interno della prima carrozza, livello Executive, di tutti i Frecciarossa. Basterà richiedere e acquistare il servizio aggiuntivo, al prezzo di € 30, contestualmente al biglietto di viaggio. Così un gruppo fino a sei passeggeri potrà fruire dell’intera saletta che, insieme alle postazioni di lavoro intorno al tavolo riunioni (sono cinque sul Frecciarossa 1000 e sei sul Frecciarossa 500), dispone di un monitor HD 32” collegabile al Pc per videoproiezioni.
Chi ha bisogno di sfruttare al meglio il tempo di attesa in stazione può acquistare il biglietto per un singolo ingresso ai Freccia Club al costo di € 25 a passeggero, contestualmente al biglietto Trenitalia di qualsiasi tipologia, classe o livello di servizio, valido per viaggiare sui treni del servizio nazionale (sono esclusi gli abbonamenti e i carnet e i biglietti del trasporto regionale e internazionale). Le lounge Freccia Club sono presenti nelle stazioni di Milano Centrale, Milano Rogoredo, Roma Termini, Roma Tiburtina, Torino P. Nuova, Torino P. Susa, Bologna, Firenze Santa Maria Novella, Napoli Centrale, Padova, Venezia Santa Lucia, Bari, Salerno e Verona. Dal 10 aprile è cambiato anche il “welcome drink” che offre adesso una maggiore scelta e confezioni riciclabili e compostabili. Il nuovo servizio di benvenuto a bordo dei Frecciarossa, nei livelli di servizio Premium e Business, e nella prima classe dei Frecciargento, è disponibile dalla domenica al venerdì e comprende cinque diverse opzioni a scelta, con bevande e snack: dolce, salato, light, gluten free e bimbi. Il benvenuto a bordo si completa con l’offerta di un cioccolatino o di una caramella e di una bottiglietta d’acqua, oltre alla tradizionale copia di La Freccia, il magazine gratuito di Trenitalia, e di un quotidiano a scelta, durante i viaggi del mattino.
[post_title] => Trenitalia estende l’uso dei FrecciaClub e delle carrozze Executive
[post_date] => 2017-04-12T13:48:43+00:00
Trasporti => Array
(
[0] => trasporti
)

[category_name] => Array
(
[0] => Trasporti
)

[post_tag] => Array
(
)

)

[sort] => Array
(
[0] => 1492004923000
)

)

[6] => Array
(
[_index] => travelquotidiano
[_type] => post
[_id] => 275504
[_score] =>
[_source] => Array
(
[blog_id] => 1
[post_content] => Numeri da record per la Pasqua targata easyJet. La compagnia si prepara alle feste con oltre 2,4 milioni di passeggeri sui voli dal 1° al 17 aprile, con un picco di traffico previsto per il Venerdì Santo, 14 aprile, quando quasi 250.000 passeggeri voleranno con il vettore su 1.628 voli in tutto il network easyJet. In Italia il picco è già stato raggiunto domenica 9 aprile, con oltre 52.000 passeggeri in volo da e per gli aeroporti italiani collegati da easyJet, un nuovo record di passeggeri in un solo giorno con il vettore durante il periodo pasquale. Le destinazioni preferite sono Parigi, Lisbona e Londra tra le capitali europee; le isole Canarie e Malaga, la prima scelta dei turisti alla ricerca di sole. E per i viaggiatori ancora in cerca di ispirazione e ragioni per partire, easyJet ha lanciato il nuovo concorso European Egg Hunt! Partecipare è semplice e divertente e si ha l’opportunità di vincere un viaggio in una delle principali destinazioni servite dal vettore in Europa. Basta accedere al sito dedicato, scegliere la città su cui si vorrebbe volare e cercare l’uovo di Pasqua. C’è tempo fino al 18 aprile 2017 per partecipare e avere la possibilità di vincere uno dei quattro voli andata e ritorno per due persone in palio nell’estrazione prevista per il 28 aprile 2017.
[post_title] => EasyJet : 2,4 milioni di passeggeri in viaggio per Pasqua
[post_date] => 2017-04-12T11:54:59+00:00
Trasporti => Array
(
[0] => trasporti
)

[category_name] => Array
(
[0] => Trasporti
)

[post_tag] => Array
(
)

)

[sort] => Array
(
[0] => 1491998099000
)

)

[7] => Array
(
[_index] => travelquotidiano
[_type] => post
[_id] => 275487
[_score] =>
[_source] => Array
(
[blog_id] => 1
[post_content] => Fino al 3 di maggio Welcome Travel è partner delle sale cinematografiche del circuito UCI Cinemas per la promozione del nuovo film “I Puffi: viaggio nella foresta segreta” uscito il 6 aprile u.s. Lo spot promozionale “I Puffi si sono persi, ritrovali tutti e vinci” va in onda all’inizio di ogni proiezione nelle 500 sale dei 49 Multiplex UCI Cinemas in tutta Italia e per tutto il periodo dell’iniziativa. «La campagna di comunicazione definita con UCI Cinemas è stata studiata con l’obiettivo di aumentare il flusso di clienti verso le agenzie del Network – dichiara Adriano Apicella, amministratore delegato Welcome Travel – come avvenuto con gli accordi recentemente siglati con Dhl e Edenred per i buoni Welfare. Abbiamo scelto i Puffi per focalizzarci sul target famiglia, nel periodo di maggiore presa ordini di questo specifico segmento». L’iniziativa promozionale di Welcome Travel, dedicata in particolare alle famiglie , prevede la ricerca “virtuale” dei Puffi on line e nel materiale a disposizione delle Agenzie: i Puffi, infatti, si nascondono ovunque, tra le pagine web come nel mondo reale e possono essere trovati, tra l’altro, sul sito www.vacanzewelcometravel.it, nelle Agenzie Welcome Travel e negli altri punti vendita partner dell’iniziativa. Una volta che viene trovato un Puffo, è possibile accedere ai numerosi premi messi a disposizione dalle aziende partner, inoltre tutti coloro che trovano i Puffi offline, scansionando QR Code, ricevono offerte esclusive tra cui un buono da 100€ per la prenotazione di una vacanza con Alpitour e Swan Tour presso le agenzie del Network. Inoltre, tutti coloro che acquisteranno un biglietto del film potranno partecipare all’estrazione del super premio finale che consiste in una vacanza per due adulti e due bambini nella meravigliosa isola caraibica di Aruba. Il concorso è stato ideato e curato da Wepromo, agenzia di marketing che sviluppa attività promozionali con contenuti legati al cinema e all’entertainment, per fidelizzare i clienti UCI Cinemas e promuovere sia la vendita dei biglietti attraverso il circuito UCI sia l’uscita al cinema, avvenuta il 6 aprile scorso, del film  I Puffi: viaggio nella foresta segreta. L’iniziativa abbina Welcome Travel all’immaginario dei celebri personaggi azzurri creati nel 1958 dal fumettista belga Peyo e oggi diventati beniamini di adulti e piccini e, soprattutto, si propone di generare traffico verso le Agenzie del Network, nelle quali le famiglie potranno certamente trovare interessanti opportunità per le loro vacanze.
[post_title] => Welcome Travel porta le famiglie al cinema a vedere i Puffi
[post_date] => 2017-04-12T10:34:08+00:00
Trasporti => Array
(
[0] => mercato_e_tecnologie
)

[category_name] => Array
(
[0] => Mercato e tecnologie
)

[post_tag] => Array
(
)

)

[sort] => Array
(
[0] => 1491993248000
)

)

[8] => Array
(
[_index] => travelquotidiano
[_type] => post
[_id] => 275442
[_score] =>
[_source] => Array
(
[blog_id] => 1
[post_content] => Hahn Air rende possibile per la prima volta agli agenti di viaggio a Cuba di vendere servizi di oltre 300 partner aerei, ferroviari e altri servizi di trasporto sul biglietto HR-169. Dal 1999 Hahn Air permette agli agenti di viaggio di oltre 190 mercati di vendere biglietti di vettori che normalmente non sarebbero in grado di emettere. Cuba è uno dei 25 mercati internazionali dove gli agenti di viaggio possono emettere il biglietto HR-169 tramite un Hahn Air Ticket Office. L’idea esclusiva del Ticket Office consente a Hahn Air di estendere i suoi servizi ad agenti di viaggio in mercati che, ad esempio, non dispongono di un Billing and Settlement Plan (BSP). I mercati non appartenenti a un Bsp coperti da Hahn Air comprendono la Repubblica Democratica del Congo, l’Armenia e lo Yemen. Inoltre, i Ticket Office forniscono biglietti HR-169 in mercati caratterizzati da difficili situazioni politiche o economiche, come ad esempio la Nigeria o il Venezuela, dove i biglietti HR-169 non sono disponibili tramite un BSP. Con la recente apertura di Hahn Air Ticket Office a Cuba, in Gambia, Guatemala, Madagascar e Tagikistan, Hahn Air dispone ora di una rete di 50 uffici di questo tipo nel mondo. Gli agenti interessati all’emissione di biglietti Hahn Air possono contattare per telefono o e-mail il Ticket Office locale e riceveranno il biglietto HR-169 richiesto per e-mail. Il servizio è disponibile per agenti Iata e non Iata.
[post_title] => Hahn Air rende disponibile a Cuba il biglietto HR-169
[post_date] => 2017-04-11T15:38:56+00:00
Trasporti => Array
(
[0] => trasporti
)

[category_name] => Array
(
[0] => Trasporti
)

[post_tag] => Array
(
)

)

[sort] => Array
(
[0] => 1491925136000
)

)

)


Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti

Milano-Bergamo, campagna di comunicazione con Welcome Chinese


In occasione del capodanno cinese, che quest’anno si celebrerà martedì 5 febbraio 2019, Sacbo lancerà una serie di iniziative a favore dell’utenza di nazionalità cinese, nell’ambito del programma di comunicazione Welcome Chinese a cui ha aderito. In particolare, è previsto l’inserimento sui monitor presenti in aerostazione di una grafica dedicata all’evento, fornita da Welcome Chinese e relativa al capodanno cinese, che resterà visibile dal 29 gennaio al 20 febbraio 2019.

L’aeroporto di Milano Bergamo ha registrato nel corso del 2018 un sensibile aumento di passeggeri in partenza verso la Cina, circa 400 in più rispetto al 2017, tenendo conto che si tratta di utilizzatori di voli che prevedono uno scalo intermedio. Alla certificazione Welcome Chinese, ottenuta da Sacbo, si è accompagnata una maggiore attenzione alle esigenze di comunicazione del passeggero cinese, mediante l’introduzione di informazioni in lingua cinese relative ai controlli di sicurezza, anche attraverso un QR code che rimanda alla traduzione in lingua cinese, e al servizio tax free, quest’ultimo supportato anche da un flyer con versione in lingua cinese. Oltre ad un progressivo inserimento di comunicazioni in altre aree dell’aerostazione, nei punti vendita aeroportuali è stata introdotta la modalità di pagamento sistema Unionpay.


Articoli che potrebbero interessarti:

Array
(
[0] => Array
(
[_index] => travelquotidiano
[_type] => post
[_id] => 276318
[_score] =>
[_source] => Array
(
[blog_id] => 1
[post_content] => Risultati positivi per il nono anno di seguito per il Gruppo Ferrovie dello Stato, che ha presentato oggi il bilancio 2016, in cui spicca un risultato netto record di 772 milioni di euro, il 66,4% rispetto al precedente. «Sono ormai nove anni che presentiamo un bilancio con risultati positivi e profitti – ha detto Gioia Ghezzi, presidente di Ferrovie dello Stato -. Quest’anno siamo contenti anche di aver restituito un buon dividendo all’azionista, 300 milioni, e di essere stati in grado di restituire molto all’Italia. Tra le cifre davvero notevoli, quella che preme di più è il valore economico distribuito, pari a 6,83 miliardi di euro, che dà il senso di come tutta l’attività che facciamo restituisca al paese in termini di valore aggiunto. Siamo consapevoli che c’è ancora molto da fare e delle sfide che il piano industriale ci chiede di affrontare, però siamo anche orgogliosi dei miglioramenti e dei risultati che si cominciano a vedere in termini di investimenti in servizi, treni e infrastrutture per i cittadini, e gli indicatori ci dicono che siamo nella giusta direzione, con una customer satisfaction cresciuta del 3,5%». Nel dettaglio, il bilancio 2016 presenta un ebitda di 2,3 miliardi di euro e un ebit a 892 milioni, il +38,5% dell’anno scorso. Ferrovie dello Stato si è anche confermata il primo Gruppo in Italia per investimenti, con 6 miliardi investiti. «Sfioriamo i 9 miliardi di fatturato e siamo particolarmente contenti di contribuire a delle risorse, che poi tornano sempre tutte in infrastrutture – ha detto Renato Mazzoncini, ad Ferrovie dello Stato -. I ricavi dal trasporto sono cresciuti relativamente poco, ma ricordiamo che il 2015 è stato un anno straordinario per Expo. I ricavi per l’infrastruttura sono cresciuti perché sono aumentati i treni che circolano. Continuiamo ad investire anche sui mercati internazionali. Il nostro riferimento geografico è l’Europa: siamo il primo gruppo ferroviario in Italia, primo in Grecia, secondo in Germania e presenti in Francia e Uk. Stiamo partecipando ad altre gare nel Regno Unito e in Olanda e a livello intercontinentale in California».
[post_title] => Ferrovie dello Stato chiude il 2016 con utili record
[post_date] => 2017-04-21T16:04:13+00:00
Trasporti => Array
(
[0] => trasporti
)

[category_name] => Array
(
[0] => Trasporti
)

[post_tag] => Array
(
[0] => in-evidenza
)

[post_tag_name] => Array
(
[0] => In evidenza
)

)

[sort] => Array
(
[0] => 1492790653000
)

)

[1] => Array
(
[_index] => travelquotidiano
[_type] => post
[_id] => 276251
[_score] =>
[_source] => Array
(
[blog_id] => 1
[post_content] => Vivere Pantelleria – Why Not Travel lancia un’offerta “Dammusi roulette” che comprende il volo da Bergamo, 7 notti e il noleggio di un mezzo di trasporto. La promozione è valida dal 24 giugno al 1° luglio e prevede una quota di 509 euro a persona. Per informazioni e prenotazioni: te. 0923 – 916307 oppure mail info@viverepantelleria.it
[post_title] => Vivere Pantelleria lancia l’offerta “Dammusi Roulette”
[post_date] => 2017-04-21T16:01:13+00:00
Trasporti => Array
(
[0] => tour_operator
)

[category_name] => Array
(
[0] => Tour Operator
)

[post_tag] => Array
(
)

)

[sort] => Array
(
[0] => 1492790473000
)

)

[2] => Array
(
[_index] => travelquotidiano
[_type] => post
[_id] => 276302
[_score] =>
[_source] => Array
(
[blog_id] => 1
[post_content] => Traveltool cresce nel fatturato ed attrae i giovani in agenzia di viaggio. «Nel 2016 abbiamo avuto una crescita del 69% sul 2015 – spiega il direttore commerciale Maika Gonzalez -, mentre nei primi tre mesi del 2017 abbiamo registrato un più 46% sullo stesso periodo del 2016».

Una crescita il cui merito è da imputare anche ai costi competitivi dei prodotti per tutti i target, che nel caso di destinazioni come Grecia e Spagna sono anche del 20% in meno «Ma anche grazie alla filosofia di Traveltool che presenta un interfaccia web snella, dove i clienti finali posso prenotare direttamente il pacchetto o singolo prodotto, acquistandolo on line recandosi poi comodamente in seguito in agenzia. Proprio questa caratteristica ha permesso di portare in agenzia di viaggio ragazzi tra i 18 ed i 22 anni, per weekend in capitali europee nel periodo invernale».

Attualmente sono 567 le agenzie di viaggio contrattualizzate, che possono contare su una assistenza costante grazie ai 10 key account manager sul territorio. Inoltre roadshow con i fornitori, fam trip e la partecipazione ai Travel Open Day completano i momenti di formazione e comunicazione.
[post_title] => Gonzalez, Traveltool: «Portiamo in agenzia i Millennials»
[post_date] => 2017-04-21T15:44:18+00:00
Trasporti => Array
(
[0] => mercato_e_tecnologie
)

[category_name] => Array
(
[0] => Mercato e tecnologie
)

[post_tag] => Array
(
)

)

[sort] => Array
(
[0] => 1492789458000
)

)

[3] => Array
(
[_index] => travelquotidiano
[_type] => post
[_id] => 276290
[_score] =>
[_source] => Array
(
[blog_id] => 1
[post_content] => Il grande nord della Danimarca è un’oasi di pace e tranquillità, immersa in una luce magica. VisitDenmark suggerisce in particolare Skagen, la città più a nord del Paese, vanta il maggior numero di ore di luce della Danimarca. Immersa in un fascino artistico bohémien, tra spiagge incontaminate e natura selvaggia, Skagen ha ospitato nell’Ottocento numerosi artisti internazionali e impressionisti danesi, attratti soprattutto da una luce in costante cambiamento e da un paesaggio indimenticabile. Lo Skagens Museum espone oltre 1800 opere di artisti danesi e internazionali relative al periodo tra 1870 agli anni ’30, con opere di PS Krøyer e Anna Ancher. La primavera e l’estate sono ideali per visitare questa città della luce, godendo dei colori della natura e dei numerosi eventi, tra attività all’aperto, passeggiate a piedi o in bici o in moutain bike. Uno dei luoghi più iconici della Danimarca si trova proprio a Skagen ed è la penisola sabbiosa di Greenen, dove si incontrano il Mare del Nord e il Mar Baltico. Qui lo Skagarrak (Baltico) e il Kattegat (Mare del Nord) si incontrano ma non si mescolano, producendo un suggestivo effetto cromatico assolutamente naturale. Råbjerg Mile invece è la più grande duna in movimento del Nord Europa, che viaggia ben 15 metri all’anno. Altro posto da non perdere la Chiesa Insabbiata, costruita nella seconda metà del XIV secolo, di cui ora è visibile solo la torre. Ma Skagen è conosciuta anche per i suoi ottimi ristoranti di pesce e per le sue specialità gastronomiche nei piccoli locali sul porto, ideali per godere splendidi tramonti, soprattutto in estate. Il pittoresco centro storico invece è caratterizzato da casette gialle, costellato da bellissime gallerie d’arte e da caratteristici negozi di artigianato locale. Tra gli eventi si segnala Sankt Hans ( 23 giugno), quando i danesi si riuniscono con amici e famiglia intorno ai falò sulla spiaggia, intonando la canzone della notte di mezza estate, scritta nel 1885 dal poeta nazionale Holger Drachmann, mentre le fiamme si riflettono sul mare calmo e l’aria mite della sera comincia a rinfrescarsi. A Skagen si festeggia Sankt Hans sulla spiaggia Sønderstrand al Vippefyret – il primo faro di Skagen, costruito nel 1626, dal quale si ammira una splendida vista su Skagen e la costa. Da non perdere inoltre il festival di Skagen, dal 29 giugno al 2 luglio, dedicato alla musica popolare e folk, e lo Skagen Food & Design Market (25 e 26 agosto), dove produttori e artisti locali presentano il meglio della gastronomia e dell’artigianato.
[post_title] => Danimarca, itinerario a Skagen tra le spiagge del nord
[post_date] => 2017-04-21T15:30:53+00:00
Trasporti => Array
(
[0] => estero
)

[category_name] => Array
(
[0] => Estero
)

[post_tag] => Array
(
)

)

[sort] => Array
(
[0] => 1492788653000
)

)

[4] => Array
(
[_index] => travelquotidiano
[_type] => post
[_id] => 276264
[_score] =>
[_source] => Array
(
[blog_id] => 1
[post_content] => Secondo le rilevazioni effettuate da Aci – Airport Council International anche nel primo trimestre 2017 Roma Fiumicino si attesta al primo posto tra i grandi aeroporti Ue nel gradimento dei viaggiatori, facendo registrare il record storico della valutazione complessiva che ha raggiunto quota 4,34 punti (su una scala di 5). Già il terzo trimestre 2016 aveva visto l’hub romano posizionarsi in testa alla classifica che comprende i grandi scali Ue come Monaco, Londra, Madrid, Parigi, Amsterdam. Questo ulteriore passo in avanti ha consentito di superare anche la qualità di aeroporti europei di dimensioni inferiori, ma molto efficienti, come ad esempio quelli di Zurigo e Copenaghen. Dal 2013 a oggi, l’hub romano ha dunque scalato la classifica di riferimento, passando dall’ultima alla prima posizione. A rendere possibile il nuovo record è stata, anzitutto, l’entrata in operatività della nuova Area internazionale “E”, inaugurata lo scorso 21 dicembre e divenuta punto di riferimento del settore a livello globale per comfort, convenienza e qualità dello shopping e dell’offerta enogastronomica, oltre che per le iniziative di intrattenimento culturale. Inoltre si conferma l’apprezzamento dei viaggiatori sui processi aeroportuali principali del Leonardo da Vinci quali i controlli di security (per cortesia del personale, accuratezza e velocità) e il controllo passaporti (per la rapidità del servizio, ottenuta anche grazie all’installazione da parte di Adr di 32 eGates per la lettura digitale del documento europeo). In ulteriore crescita anche la pulizia generale dei Terminal e il comfort aeroportuale, nonché servizi  come la pulizia delle toilette e la disponibilità dei carrellini. Trend positivo, infine, anche per l’accessibilità dell’aeroporto attraverso mezzi di trasporto collettivo (treno, autobus) e per la qualità dei servizi dei parcheggi di Adr, che il gestore ha recentemente rinnovato.
[post_title] => Roma Fiumicino, record storico di gradimento dei passeggeri
[post_date] => 2017-04-21T14:15:20+00:00
Trasporti => Array
(
[0] => trasporti
)

[category_name] => Array
(
[0] => Trasporti
)

[post_tag] => Array
(
)

)

[sort] => Array
(
[0] => 1492784120000
)

)

[5] => Array
(
[_index] => travelquotidiano
[_type] => post
[_id] => 276241
[_score] =>
[_source] => Array
(
[blog_id] => 1
[post_content] => Continua il successo delle attività che Boscolo Tours ha creato e realizzato per gli agenti di viaggio, tra cui spicca la serata a teatro con lo spettacolo evento di Marco Berry “L’arte della persuasione” focalizzato sull’importanza della comunicazione. Boscolo Tours ha infatti invitato le agenzie di viaggio presso il Nuovo Teatro Orione di Roma e la serata è stata un vero successo. Marco Berry ha sottolineato quanto soprattutto oggi, in un mondo orientato all’impersonalità, sia invece fondamentale tornare ad avere un contatto umano per instaurare un rapporto privilegiato con clienti attuali e potenziali. Inoltre ha più volte evidenziato che il saper ascoltare veramente i clienti è fondamentale per capire le loro esigenze e i loro bisogni e per poterli così soddisfare in pieno; la persona che entra in agenzia vuole una vacanza per rilassarsi? Un viaggio per andare alla scoperta di nuove culture? Un luogo romantico? O piuttosto un’avventura? Partirà da sola? In compagnia? Con i figli? Tutte informazioni importanti per proporre un viaggio su misura e trasformare un cliente potenziale in un cliente reale e un cliente attuale in un cliente fedele. Grazie a questo spettacolo gli addetti del settore avranno molti strumenti in più per aiutare i clienti nella scelta di una proposta Boscolo e per capire al meglio ciò che un viaggiatore cerca e si aspetta.
[post_title] => Boscolo Tours a teatro con gli adv
[post_date] => 2017-04-21T12:00:36+00:00
Trasporti => Array
(
[0] => tour_operator
)

[category_name] => Array
(
[0] => Tour Operator
)

[post_tag] => Array
(
[0] => nofascione
)

[post_tag_name] => Array
(
[0] => nofascione
)

)

[sort] => Array
(
[0] => 1492776036000
)

)

[6] => Array
(
[_index] => travelquotidiano
[_type] => post
[_id] => 276223
[_score] =>
[_source] => Array
(
[blog_id] => 1
[post_content] => Iberia ha presentato ufficialmente a Madrid il primo Airbus A340/600 configurato con la nuova Premium Economy. «Questo aeromobile dimostra come un grande progetto possa prendere forma – ha dichiarato Marco Sansavini, chief commercial officer di Iberia -. Siamo certi che in Europa, così come negli Stati Uniti, Colombia, Messico, Cile, Argentina e altri paesi, i nostri passeggeri saranno disposti a pagare un po’ di più per avere maggior comfort». Le prime destinazioni che beneficieranno della nuova cabina Premium, a partire dal prossimo maggio, saranno quelle di Chiacago, New York e Bogotà; in giugno si uniranno i voli per il Messico, in luglio quelli tra Madrid e Miami e in agosto quelli per Boston. Entro la stagione estiva del 2018 la classe Premium Economy sarà disponibile su tutte le rotte lungo raggio operate da Iberia con gli Airbus A340-600, con gli A330-300s e con gli Airbus A350 che si uniranno alla flotta proprio a cominciare dal prossimo anno. La Premium economy prevede il 20% in più di spazio tra le file di poltrone (94 cm contro i 78,8 cm dell’economy); sedute più larghe (48 cm); poltrona reclinabile con un 40% in più di inclinazione; maggiore comfort per appoggiare la teste e riposare le gambe; migliore intrattenimento (schermi touch da 12″ full HD, prese per connettere i device personali); servizio a bordo dedicato (welcome drink, menu speciale, tovaglietta di lino e toilet kit); maggiore franchigia bagaglio (due pezzi), oltre a check-in e imbarco prioritari.


[post_title] => Iberia: Premium Economy su tutto il long haul entro l’estate 2018
[post_date] => 2017-04-21T11:00:59+00:00
Trasporti => Array
(
[0] => trasporti
)

[category_name] => Array
(
[0] => Trasporti
)

[post_tag] => Array
(
)

)

[sort] => Array
(
[0] => 1492772459000
)

)

[7] => Array
(
[_index] => travelquotidiano
[_type] => post
[_id] => 276216
[_score] =>
[_source] => Array
(
[blog_id] => 1
[post_content] => Turkish Airlines è sponsor della Padova Marathon, la maratona Top A, internazionale e certificata Iaff che si terrà nel capoluogo veneto il 23 aprile 2017. La diciottesima edizione di questo evento sportivo di portata internazionale, rappresenta l’opportunità per la compagnia di bandiera di ribadire il proprio impegno in favore dello sport e la propria vicinanza alle comunità in cui opera. Turkish Airlines infatti, è da sempre impegnata nel supporto di iniziative sportive di altissimo livello e nelle più svariate tipologie di sport, dal basket alla pallavolo, passando per golf, calcio e tanti altri. Turkish Airlines in Italia vola da 9 città (Venezia, Milano, Torino, Bologna, Pisa, Roma, Napoli, Bari e Catania) offrendo  133 voli a settimana, via il proprio hub, verso uno dei più vasti network di rotte a livello globale, ben 299 destinazioni, nel maggior numero di Paesi in assoluto al mondo, 120. Padova Marathon nasce nel 2000, per celebrare il Giubileo, alle spalle reca l’esperienza maturata sul campo da Assindustria Sport grazie all’organizzazione di un evento internazionale come il Meeting Città di Padova di atletica leggera. Da ormai quasi 20 anni, l’evento richiama partecipanti da tutto il mondo a Padova. Turkish Airlines collega la città veneta dal vicino aeroporto Marco Polo di Venezia (tre voli giornalieri per Istanbul).
[post_title] => Turkish Airlines sponsor della Padova Marathon
[post_date] => 2017-04-21T10:00:47+00:00
Trasporti => Array
(
[0] => trasporti
)

[category_name] => Array
(
[0] => Trasporti
)

[post_tag] => Array
(
)

)

[sort] => Array
(
[0] => 1492768847000
)

)

[8] => Array
(
[_index] => travelquotidiano
[_type] => post
[_id] => 276217
[_score] =>
[_source] => Array
(
[blog_id] => 1
[post_content] => Al via gli appuntamenti formativi Welcome Travel. Il network è infatti partito con il percorso “We Training”, dedicato alle agenzie del network che prevede oltre 30 incontri in tutta Italia e che termineranno a Genova il 19 maggio.
Un ricco programma di formazione attivato a favore di chi, ogni giorno, opera sul campo e richiede di aggiornare le proprie conoscenze e acquisire nuove competenze. Le tappe, infatti, sono state studiate in modo da coprire in maniera capillare il territorio nazionale con l’obiettivo di raggiungere le agenzie con location molto vicine a loro, agevolandole così negli spostamenti per le trasferte.

Una formula voluta e pensata proprio per dare la possibilità anche agli addetti alle vendite di partecipare agli incontri. «Il nostro intendimento non è solo quello di mettere a disposizione formule di vendita più competitive e iniziative finalizzate ad attrarre nuovi clienti presso le agenzie del network – commenta Massimo Segato, direttore rete indiretta e sviluppo -, ma soprattutto quello di aiutare i colleghi che lavorano in agenzia a sfruttare quanto più possibile queste opportunità.

Durante i We Training, cui partecipano addetti vendita di quasi tutte le agenzie del network, abbiamo la possibilità di entrare nei particolari e, grazie all’interazione con i presenti, stimolare l’emulazione delle esperienze più positive in termini di redditività per il punto vendita e capacità di catalizzare l’attenzione di nuovi clienti». Focus dei We Training la condivisione di tutti gli strumenti di comunicazione e marketing messi a disposizione delle agenzie partner. Fra tutti spicca WElgo!, strumento di ricerca pacchetti che sarà spiegato nel dettaglio e Digital Signage, il totem digitale per il punto vendita, ricco di contenuti promozionali aggiornati e gestiti a livello centralizzato.
[post_title] => Welcome Travel: al via la formazione con i “We Training”
[post_date] => 2017-04-21T09:59:18+00:00
Trasporti => Array
(
[0] => mercato_e_tecnologie
)

[category_name] => Array
(
[0] => Mercato e tecnologie
)

[post_tag] => Array
(
)

)

[sort] => Array
(
[0] => 1492768758000
)

)

)


Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti

Supreme pone fine alla confusione riguardo alla partnership con Samsung


Supreme e la contraffazione, nuovo episodio. Stavolta è il produttore coreano di smartphone Samsung a trovarsi al centro di una polemica, nella quale diventa difficile districare il vero dal falso, tanto sembra enorme la cantonata presa. In sostanza, Samsung avrebbe annunciato una partnership con un falso Supreme, spingendo il celebre marchio newyorchese di street style a fare un annuncio pubblico per chiarire le cose.

Instagram @supremenewyork

“Supreme non si è impegnato in nessuna collaborazione con Samsung; non siamo noi che apriamo un flagship a Pechino o partecipiamo a una sfilata Mercedes-Benz”, ha spiegato il marchio di streetwear su Instagram. “Queste affermazioni sono palesemente false e diffuse da un’azienda [di prodotti] contraffatti”.
 
Questa dichiarazione fa seguito alla partnership che Samsung ha istituito con Supreme Italia, marchio lanciato da International Brand Firm (IBF) con sede a Barletta, in Puglia, che riprende il nome e la somiglianza dal marchio originale. Anche se il Supreme degli Stati Uniti ha già presentato una causa contro la sua controparte italiana, il marchio concorrente è stato giudicato conforme alla legge sulla proprietà intellettuale e autorizzato a mantenere le sue attività commerciali.
 
Samsung e il brand italiano hanno recentemente creato confusione nel settore annunciando il perfezionamento della loro nuova partnership, accompagnata dall’inaugurazione di un flagship a Pechino e di un défilé al Mercedes-Benz Cultural Center di Shanghai.
 
Leo Lau, direttore del marketing digitale di Samsung Cina, ha spiegato i dettagli della partnership in un messaggio – poi cancellato – su Weibo, la principale rete sociale cinese. “Noi collaboriamo con Supreme Italia, non con Supreme NYC. Supreme NYC non ha alcuna autorizzazione di vendita e commercializzazione in Cina, ma Supreme Italia ha ottenuto delle autorizzazioni di vendita ed immissione sul mercato di prodotti in tutta la regione Asia-Pacifico (salvo in Giappone)”.
 
Oltre a Supreme Italia, IBF gestisce anche un altro Supreme “legale” in Spagna.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.



Elisabetta Franchi festeggia i 20 anni del marchio con una biografia


“Chissà forse se fossi nata in un’altra vita avrei studiato fino alla laurea, e invece no. Il mio primo lavoro importante è stato la barista. Sicuramente la laurea non sono riuscita a prenderla mio malgrado, ma ho parecchi master di strada, fatti di pratica, di percezione e di tanta sensibilità, di quell’occhio che non si chiude mai, sempre vigile”. Elisabetta Franchi compie vent’anni e ha scelto Milano per festeggiare l’anniversario della sua carriera, insieme a chi, al suo fianco, ha fatto la storia del brand.

I festeggiamenti per il 20esimo anniversario della casa di moda – Facebook/Elisabetta Franchi

La Fabbrica Orobia ha ospitato lo scorso 12 dicembre l’evento organizzato da Alessandra Grillo in stile “Christmas chic” animato dal dj-set di Gianluca Vacchi. Per l’occasione, grazie a un’idea del giornalista e autore televisivo Gabriele Parpiglia, il prossimo anno sarà pubblicata la biografia della stilista che prenderà anche un’altra forma, una sorta di documentario in stile americano “che racconta una storia di cadute e di salite”, ha spiegato Parpiglia, “e di punti interrogativi, intrisa da una forte essenza morale che raramente si trova in personaggi che raggiungono la vetta del mondo”.

“È un progetto che parte oggi”, ha commentato Laura Carafoli, Chief Content Officer Discovery Networks Southern Europe. “Durante questa festa abbiamo iniziato con le riprese, si tratta di un feature film dedicato ad Elisabetta perché in lei abbiamo visto non solo un’imprenditrice ma una donna che è capace di rimanere fedele a sé stessa pur facendo business. È una storia incredibile che parte da Bologna, e per certi aspetti è anche drammatica, ma lei è riuscita a trasformarla in una favola. Real Time trasmetterà il lungometraggio perché è un canale che racconta proprio di storie di vita reale e per noi rappresenta un connubio incredibile”. È ancora in fase di studio il titolo, che potrebbe essere Essere Elisabetta.

Copyright © 2019 ANSA. All rights reserved.



Nancy Pelosi star e Max Mara rifà il suo cappotto


Nancy Pelosi superstar tiene testa a Donald Trump nello studio ovale e il cappotto rosso arancio con cui esce dal match con il presidente americano fa immediatamente tendenza. Tanto tendenza che Max Mara, che nel 2013 aveva smesso di distribuire il modello “Glamis” indossato dalla futura Speaker della Camera, ha annunciato che lo riporterà nei negozi il prossimo anno in un varietà di colori.

Nancy Pelosi dopo l’incontro con Donald Trump – ANSA

Non capita di frequente nel mondo della moda che un capo di abbigliamento venga ripescato dagli archivi di una griffe e il fatto che la 78enne “Nonna Nancy” abbia generato quello che la CNN ha definito un “fashion event” la dice lunga, sia sul sul potere dell’immagine di una donna da quasi quattro decenni in politica sia sulla rapidità con cui i trend si diffondono sui social media.

Nancy aveva indossato lo stesso cappotto con l’abbottonatura a sinistra del centro nel 2013, per la cerimonia dell’insediamento di Barack Obama, ma è stato quel momento di martedì scorso in cui, mettendosi gli occhiali da sole Giorgio Armani, è uscita sui tacchi a spillo color crema Stuart Weitzman tre passi avanti al leader dei democratici del Senato Chuck Schumer, che ha generato una valanga di commenti sui social media e perfino un “apprezzamento” della “fashion editor” del New York Times, Vanessa Friedman.

“Il cappotto ha trasformato la Pelosi da simbolo apparentemente stanco dell’establishment a simbolo elegante di rivolta”, ha scritto la Friedman ricordando una delle frasi con cui Nancy ha replicato al presidente in diretta tv: “Non caratterizzare la forza che porto”. Una forza ben rappresentata dal cappotto Max Mara per chi l’ha vista uscire trionfalmente dall’incontro che ha provocato hashtag su Twitter a corridoi della foto: #nancycoat e #womeninpower.

I cappotti prodotti dall’azienda fondata nel 1951 a Reggio Emilia da Achille Maramotti non sono d’altra parte monopolio di Nancy Pelosi: Melania Trump ne ha almeno tre nel suo fornitissimo guardaroba, indossati a eventi pubblici nel corso dell’anno, incluso il modulo “Levico” con cintura messo per accompagnare il marito alla cerimonia dell’accensione dell’albero di Natale sul Mall di Washington.

Copyright © 2019 ANSA. All rights reserved.