Monthly Archive Aprile 2020

Coronavirus, dopo 70 giorni pazienti cinesi ancora positivi


UN uomo con una mascherina sul volto apre la porta di una casa di Wuhan, in Cina, e quando entra la psicologa scoppia in lacrime. E’ stremato. Ha ricevuto la prima diagnosi di Covid-19 a inizio febbraio, è stato curato in due diversi ospedali, prima di essere trasferito per la quarantena nella parte industriale della città. Ora, ha due mesi di distanza, ha fatto altri tamponi, e ha scoperto di essere ancora positivo al coronavirus.

Questo signore sulla cinquantina non è l’unico a trovarsi in questa situazione, anche se la Cina non ha diffuso i dati su quanti rientrino in questa categoria. I medici cinesi a Wuahn, affermano che ci sono diversi casi in cui pazienti definti “guariti”, vengono poi controllati in un secondo momento e trovati positivi senza mostrare sintomi. Molti lo sono per 50-60 giorni e qualcuno supera i 70. Ben di più dei 14 giorni previsti dal periodo di isolamento raccomandato a livello globale. In Corea del Sud 163 persone che sembravano ormai “libere” da Covid-19 si sono ammalate di nuovo. E qualche caso di difficoltà a superare la malattia si registra anche in Italia, dove una ragazza di 23 anni ha superato i 50 giorni.

“Sono eventi non frequenti ma neanche eccezionali. Ci sono persone che si negativizzano e tornano a essere positive dopo molto tempo. Covid-19 è una malattia che comunque va misurata in più settimane – spiega il professor Massimo Andreoni, responsabile Malattie Infettive derl Policlinico di Tor Vergata, a Roma – . Può accadere che un paziente sia negativo ai test e si ripotisivizzi dopo 2 o 4 settimane”.

Viene infettato da un nuovo virus o si tratta di quello precedente?
“Non ci sono studi che ci dicano con precisione se si tratta di un nuovo virus o del primo. Gli scenari possibili sono due. Nel primo, il paziente “guarito” viene infettato da una persona o perché gli anticorpi sviluppati durante la prima infezione non funzionano oppure perché circolano virus diversi che possono quindi “attaccare” e infettare il paziente più volte. L’immunizzazione sviluppata nel corso della malattia precedente non funziona con i nuovi virus. Si potrebbe pensare a un virus che si modifica per “ingannare” il sistema immunitario. Ma ritengo questa ipotesi poco probabile”.

Cosa accade invece se il paziente non viene infettato dall’esterno?
“L’ipotesi è che quando l’individuo guarisce il virus non viene distrutto competamente. Rimane nelle vie respiratorie e si nasconde con replicazioni modeste. Nei primi tamponi, che vengono fatti per dichiarare guarito il paziente, non si vede, ma nel tempo si riprende e a quel punto si manifesta. E qui i medici scoprono ancora una volta che la persona è positiva a diversi giorni di distanza dalla prima diagnosi”.

E’ una situazione diffusa?
“Va detto che si tratta di percentuali basse: a oggi parliamo dell’1-2% dei pazienti. Ma potrebbero essere di più perché in Italia non c’è l’abitudine di ricontrollare nel tempo i guariti. Non è previsto nella pratica clinica e solo alcuni di noi lo fanno. Non abbiamo statistiche reali”.

Ma nei casi in cui il virus si è nascosto nel paziente, è altrettanto contagioso?
“Se il paziente è guarito anche se il virus dovesse riprendere a replicare, ha meno capacità di essere trasmesso in quanto l’eliminazione virale è ridotta. Questo è un fenomeno che accade anche con altri virus. Comunque ci dobbiamo ricordare di continuare a fare attenzione: il coronavirus è un virus complicato”.



E’ morto Giulietto Chiesa, giornalista e politico – Ultima Ora

Cerchi un sito web ?
Realizzazione siti web

Cerchi un autonoleggio per fittare la tua auto?
Autonoleggio Economici

Cerchi un fioraio a Napoli?
Fiorai Napoli

Cerchi un servizio di assistenza Caldaie a Firenze?
Assistenza e Manutenzione Caldaie Firenze

Cerchi un Cartomante al telefono?
Cartomanzia a basso costo

Cerchi un esoterista online?
Incantesimi d’amore e Legamenti d’amore

Cerchi un esperto fabbro idraulico o elettricista?
www.prontocasas24h.it/pronto-intervento

Cerchi un Falegname a Napoli?
Falegname Napoli

Cerchi un negozio di cialde caffè online ?
Cialde Caffè

Prada presenta una serie di talk in diretta su Instagram

Vuoi realizzare un sito web ?
Realizzazione siti web

Germania: indice fiducia torna positivo – Ultima Ora

Cerchi un sito web ?
Realizzazione siti web

Cerchi un autonoleggio per fittare la tua auto?
Autonoleggio Economici

Cerchi un fioraio a Napoli?
Fiorai Napoli

Cerchi un servizio di assistenza Caldaie a Firenze?
Assistenza e Manutenzione Caldaie Firenze

Cerchi un Cartomante al telefono?
Cartomanzia a basso costo

Cerchi un esoterista online?
Incantesimi d’amore e Legamenti d’amore

Cerchi un esperto fabbro idraulico o elettricista?
www.prontocasas24h.it/pronto-intervento

Cerchi un Falegname a Napoli?
Falegname Napoli

Cerchi un negozio di cialde caffè online ?
Cialde Caffè

Tracce di virus nell’acqua. Stop a Parigi al lavaggio delle strade



Il coronavirus può finire anche nelle acque reflue. La scoperta che ha fatto Parigi nel week end non è la prima al mondo. Tanto che alcuni paesi (Australia, Olanda, alcune contee negli Stati Uniti) stanno sperimentando il monitoraggio delle fognature per identificare i focolai dell’infezione.

Pur essendo un virus soprattutto respiratorio, il microrganismo può anche finire nelle feci, già un paio di giorni prima della comparsa dei sintomi, e da lì nella rete fognaria.

Non è chiaro se si tratti di microbi vivi e capaci di contagiare o solo di frammenti e scarti, che vengono espulsi dall’organismo dopo aver perso la loro battaglia con il sistema immunitario.

Di fatto si esclude che l’acqua dei rubinetti possa essere contagiosa. Sia perché viene disinfettata a dovere, contro ogni tipo di virus e di batteri. Sia perché nell’acqua le tracce del virus sono talmente diluite da non poter raggiungere la dose necessaria al contagio.

Sia il nostro Ministero della Salute che i Centers for Disease Control americani escludono che l’acqua del rubinetto possa essere pericolosa.

Per quanto riguarda le fognature, invece, la capacità del coronavirus di sopravvivere nell’acqua alcuni giorni può essere addirittura sfruttata a nostro vantaggio. L’Australia ha sperimentato il “tampone” delle acque reflue prima nel Queensland. Ora estenderà il metodo a tutta la nazione.

L’assenza di coronavirus nelle fognature potrà dare la “patente di immunità” a interi quartieri o città, agevolando l’allentamento delle misure di isolamento sociale. O al contrario potrà imporre dei nuovi lockdown prima ancora che in ospedale si presentino i primi ammalati. Già i centri di depurazione di alcune metropoli sono sottoposti a monitoraggio quotidiano da parte della polizia, visto che lì prima o poi finiscono i prodotti del metabolismo delle droghe assunte illegalmente.

Trovare i frammenti dell’Rna del coronavirus non è stato difficile per gli scienziati dello Csiro, l’ente di ricerca australiano. In Olanda il coronavirus è stato ritrovato nelle fognature dell’aeroporto di Tilburg addirittura con qualche giorno di anticipo rispetto al “paziente zero” della nazione. Anche in una seconda città, Amersfoort, la presenza del contagio è stata rilevata prima nell’acqua che nelle persone.

Nel caso di Parigi, la preoccupazione nasce dal fatto che l’acqua con tracce del virus viene usata per pulire le strade, per le fontane e per innaffiare parchi e giardini. “Ma si tratta di quantità virali molto ridotte e non c’è rischio per l’acqua potabile” assicura il sindaco Anne Hidalgo.

La contaminazione riguarda 4 campioni su 27 prelevati e la pulizia cittadina con il metodo dei rivoli d’acqua ai lati delle strade è stata sospesa “in via precauzionale”. Il prelievo avviene dalla Senna o da altri canali e non prevede trattamenti. Una rete completamente diversa, con l’acqua ovviamente sottoposta a disinfettazione, alimenta invece i rubinetti delle case di Parigi.

Ai tempi della Sars si notò che i coronavirus possono sopravvivere nell’acqua diversi giorni, soprattutto se la sua temperatura è vicina allo zero. Nelle acque reflue di un ospedale cinese, nel 2005 si notò una sopravvivenza di 14 giorni a 4 gradi e di 2 giorni a 20 gradi.

Nel caso del nuovo coronavirus, non è ancora stato chiarito se le tracce di Rna trovate nell’acqua sono capaci di infettare o sono solo scarti e frammenti privi di contagiosità. Non è nemmeno stato chiarito se la via fecale può trasmettere virus vivi o viene usata dall’organismo solo per liberarsi dei resti ormai inattivi del microrganismo.



Lady Gaga torna sul grande schermo nel film sul delitto Gucci

Vuoi realizzare un sito web ?
Realizzazione siti web

Coronavirus: Spagna, oltre 19.000 morti

Cerchi un sito web ?
Realizzazione siti web

Cerchi un autonoleggio per fittare la tua auto?
Autonoleggio Economici

Cerchi un fioraio a Napoli?
Fiorai Napoli

Cerchi un servizio di assistenza Caldaie a Firenze?
Assistenza e Manutenzione Caldaie Firenze

Cerchi un Cartomante al telefono?
Cartomanzia a basso costo

Cerchi un esoterista online?
Incantesimi d’amore e Legamenti d’amore

Cerchi un esperto fabbro idraulico o elettricista?
www.prontocasas24h.it/pronto-intervento

Cerchi un Falegname a Napoli?
Falegname Napoli

Cerchi un negozio di cialde caffè online ?
Cialde Caffè

Villani: “Il vaccino arriverà in tempi record”


IL VACCINO contro il coronavirus potrebbe arrivare in “tempi record”. E’ ottimista Alberto Villani, presidente della Società italiana di pediatria, intervenendo nella conferenza stampa alla Protezione civile.

“Normalmente per arrivare ad un vaccino da commercializzare il tempo medio è di 2-3 anni. In quest’occasione penso che i tempi saranno molto molto più brevi, sicuramente non saranno quelli abituali che si hanno per un vaccino”, spiega Villani. “Il vaccino contro il virus sta facendo un percorso che è a tempi di record. Credo si possa essere fiduciosi per ottenere qualcosa in tempi straordinariamente rapidi e questo ci conforta molto. Ma è anche l’occasione per ribadire che il percorso vaccinale di ogni bambino può e deve essere garantito e continuato, a maggior ragione in questo periodo”.

A oggi sono 12 i vaccini sperimentali per contrastare Covid-19 che l’Agenzia europea per il Farmaco (Ema) sta valutando. E anche fuori dall’Europa numerosi gruppi di ricerca stanno lavorando senza sosta per affrontare l’emergenza. Ma molti scienziati sono convinti che si aarriverà prima a una cura farmacologica per curare la malattia.

Intanto, in attesa dell’immunizzazione contro Covid-19, l’esperto ricorda quanto sia importante fare quello contro l’influenza. “Tutti coloro che si devono vaccinare per l’autunno lo facciano, mai come quest’anno sarà molto importante vaccinarsi”, ha detto Villani.

rep

Si conferma il numero minore di casi di Covid-19 fra i ragazzini. “Per quanto riguarda la situazione pediatrica ci sono stati poco più di 2.000 diagnosi, uniformemente distribuiti in circa 400 casi per fascia di età (sotto 1 anno di età, 2-6 anni, 7-11 anni), a eccezione della fascia 12-18 anni dove sono stati 900″. “Quanto ai ricoveri, nella fascia 0-1 anni sono stati 44 i casi trattati in ospedale, una ventina quelli per le altre fasce di età. Numeri contenuti, dunque, pari al 7 per cento del totale”.

L’esperto ha tenuto inoltre a tranquillizzare le tante persone in attesa di un figlio. “Il percorso nascita in Italia è sicuro e garantito – ha detto – sia per le pazienti eventualmente infette sia per tutte le altre. Laddove ci sono bambini con infezione in età neonatale hanno sintomi lievi. Il parto con il padre vicino dipende dall’organizzazione dei singoli ospedali, in alcune strutture è comunque possibile. Anche l’allattamento al seno è sempre e comunque possibile”.

in riproduzione….

Notizie correlate

Anche in questo momento di emergenza, Repubblica è al servizio dei suoi lettori.
Per capire il mondo che cambia con notizie verificate, inchieste, dati aggiornati, senza mai nascondere niente ai cittadini

Carlo Verdelli
ABBONATI A REPUBBLICA




Bankitalia: banche aiutino i più deboli – Ultima Ora

Cerchi un sito web ?
Realizzazione siti web

Cerchi un autonoleggio per fittare la tua auto?
Autonoleggio Economici

Cerchi un fioraio a Napoli?
Fiorai Napoli

Cerchi un servizio di assistenza Caldaie a Firenze?
Assistenza e Manutenzione Caldaie Firenze

Cerchi un Cartomante al telefono?
Cartomanzia a basso costo

Cerchi un esoterista online?
Incantesimi d’amore e Legamenti d’amore

Cerchi un esperto fabbro idraulico o elettricista?
www.prontocasas24h.it/pronto-intervento

Cerchi un Falegname a Napoli?
Falegname Napoli

Cerchi un negozio di cialde caffè online ?
Cialde Caffè

Il lusso mostra la sua creatività e ci intrattiene a casa in tempi di quarantena

Vuoi realizzare un sito web ?
Realizzazione siti web